Dove i percorsi si incrociano, le macchine hanno il potere di far spaventare e sottomettere le persone che camminano, anche quando le persone che camminano hanno legalmente la precedenza.

quindi:

In qualsiasi punto in cui un percorso pedonale attraversa a strada che ha abbastanza traffico per creare più di due secondi di ritardo alle persone che attraversano, fai un “giunto” all’incrocio: restringere la strada solo fino alla larghezza delle corsie di passaggio; proseguire il percorso pedonale attraverso l’attraversamento circa un piedePiede 0,3048 m (304,8 mm) sopra la carreggiata; mettere un isola tra corsie; inclinare la strada verso l’incrocio (massimo 15%); segnare il percorso con una tettoia o un riparo per renderlo visibile.

  • N.B. Consulta sempre il testo originale per la completa comprensione del pattern.


    (N.d.t.: di solito l’immagine che rappresenta il pattern è altamente significativa e simbolica, ma in questo caso appare alquanto bizzarra: viene mostrata Piazza della Signoria a Firenze, quando ancora era accessibile al traffico e le striscie pedonali non appartengono ad un vero incrocio stradale)

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ridone.net::patterns
    error: Content is protected !!