Ultimamente si è ipotizzato che le persone non vogliano più andare a piediPiede 0,3048 m (304,8 mm) nei negozi locali. Questa ipotesi è sbagliato. 

quindi:

Dai a ogni quartiere almeno una drogheria all’angolo, da qualche parte vicino al suo cuore. Piazza questi generi alimentari d’angolo ogni 200 – 800 iardeIarda 0,9144 m (914,4 mm), secondo la densità, in modo che ciascun negozio serva circa 1000 persone. Mettili negli angoli, dove c’è un gran numero di persone che passa. E combinali con le case, in modo che le persone che li gestiscono possano viverci sopra o accanto.

 
  • N.B. Consulta sempre il testo originale per la completa comprensione del pattern.


    Infatti, crediamo che le persone non solo siano disposte a camminare fino al negozio di alimentari di quartiere, ma che il negozio di quartiere giochi un ruolo essenziale in qualsiasi quartiere sano: in parte perché è più comodo per gli individui, in parte perché aiuta a integrare l’intero quartiere.
    Un forte sostegno per questa idea proviene da uno studio di Arthur D. Little, Inc., che ha scoperto che i negozi di quartiere sono uno dei due elementi più importanti nella percezione delle persone di un’area come quartiere (Community Renewal Program, New York: Praeger Press, 1966). Apparentemente, ciò accade perché i negozi locali sono una meta importante per le passeggiate nel quartiere. Le persone ci vanno quando vogliono fare una passeggiata così come quando hanno bisogno di un cartone di latte. In questo modo, come generatore di passeggiate, un negozio di quartiere unisce un’area residenziale e contribuisce a darle la qualità di un quartiere. Evidenze simili provengono da un rapporto della gestione di uno dei progetti abitativi per anziani di San Francisco. Secondo il direttore degli affitti, uno dei principali motivi per cui le persone resistevano a trasferirsi in alcuni dei nuovi progetti abitativi della città era che questi non si trovavano in “luoghi del centro, dove… c’è un negozio su ogni angolo di strada” (San Francisco Chronicle, agosto 1971).
    Per scoprire fino a che punto le persone camminano fino a un negozio, abbiamo intervistato 20 persone in un negozio di quartiere a Berkeley. Abbiamo scoperto che l’80% delle persone intervistate camminava, e che quelli che camminavano venivano tutti da tre isolati o meno. Più della metà di loro era stata al negozio nei due giorni precedenti. D’altra parte, coloro che venivano in auto solitamente provenivano da oltre quattro isolati di distanza. Abbiamo trovato un modello simile anche per altre strutture pubbliche nei quartieri che abbiamo esaminato. A distanze di circa quattro isolati o più, le persone che usavano l’auto erano più numerose di quelle che camminavano. Sembra quindi che i negozi di alimentari di quartiere debbano essere a una distanza percorribile a piedi, da tre a quattro isolati o 1200 piedi, da ogni casa.

    […]


    da: C. Alexander et al., A Pattern Language, Oxford University Press, New York, 1977

    Condividi via:

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ridone.net::patterns
    error: Contenuto Protetto - Protected Content