La disposizione dei percorsi sembrerà giusta e comoda solo quando sarà compatibile con il processo di camminare. E il processo del camminare è molto più sottile di quanto si possa immaginare. 

quindi:

Per disporre i percorsi, prima sistema le mete nei punti di interesse naturali. Quindi collega gli obiettivi l’un l’altro a formare i percorsi. I percorsi possono essere dritti, o curvando dolcemente tra gli obiettivi; i loro la pavimentazione dovrebbe gonfiarsi intorno alla meta. Gli obiettivi non dovrebbe mai essere a più di qualche centinaio di metri di distanza.

  • N.B. Consulta sempre il testo originale per la completa comprensione del pattern.


    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ridone.net::patterns
    error: Content is protected !!