La presenza di bambini in una famiglia spesso distrugge la vicinanza e la speciale privacy di cui un marito e una moglie hanno bisogno insieme. 

quindi:

Rendi una parte speciale della casa distinta dalle aree comuni e da tutte le stanze dei bambini, dove l’uomo e la donna di casa possono stare insieme in privato. Dai a questo luogo un percorso rapido verso le stanze dei bambini, ma, a tutti i costi, rendilo un dominio nettamente separato.

 
  • N.B. Consulta sempre il testo originale per la completa comprensione del pattern.


    Ogni coppia inizia condividendo le proprie vite da adulti. Quando arrivano i figli, la preoccupazione per la genitorialità spesso sovrasta la condivisione privata e tutto diventa esclusivamente orientato verso i bambini. Nella maggior parte delle case questo è aggravato dalla progettazione fisica dell’ambiente. In particolare:

    1. I bambini sono in grado di correre ovunque in casa e quindi tendono a dominare tutto. Nessuna stanza è privata.
    2. Il bagno è spesso posizionato in modo che gli adulti debbano passare dalle camere dei bambini per raggiungerlo.
    3. Le pareti della camera da letto principale sono di solito troppo sottili per garantire molta privacy acustica. Il risultato è che la vita privata della coppia è continuamente interrotta dalla consapevolezza che i bambini sono nelle vicinanze. Il loro ruolo come genitori piuttosto che come coppia permea tutti gli aspetti delle loro relazioni private.

    Il risultato è che la vita privata della coppia è continuamente interrotta dalla consapevolezza che i bambini sono nelle vicinanze. Il loro ruolo come genitori invece che come coppia permea tutti gli aspetti delle loro relazioni private. D’altra parte, ovviamente, non vogliono essere completamente separati dalle camere dei bambini. Vogliono anche essere vicini a loro, specialmente quando sono giovani. Una madre vuole correre velocemente al letto di un neonato in caso di emergenza. Questi problemi possono essere risolti solo se c’è una parte della casa, che chiamiamo il regno della coppia; ovvero, un mondo in cui l’intimità dell’uomo e della donna, le loro gioie e tristezze, possono essere condivise e vissute. È un luogo non solo isolato dal mondo dei bambini, ma anche completo in sé stesso, un mondo, un dominio. In molti aspetti, è una versione del pattern “CASA PER UNA COPPIA” (77), incorporato nella casa più grande con i bambini. Il regno della coppia deve essere il tipo di luogo in cui ci si può sedere e parlare in privato, forse con la propria entrata all’esterno, su un balcone. È una stanza per sedersi, un luogo per la privacy, un luogo per progetti; il letto fa parte di esso, ma è nascosto in un’alcova con la propria finestra; un caminetto è meraviglioso; e ha bisogno di una sorta di doppia porta, un’anticamera, per proteggere la sua privacy.

    […]


    da: C. Alexander et al., A Pattern Language, Oxford University Press, New York, 1977

    Condividi via:

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ridone.net::patterns
    error: Contenuto Protetto - Protected Content