253. Cose dalla tua vita

Il "decoro" e il concetto del "design degli interni" si sono diffusi così ampiamente che spesso le persone dimenticano il loro istinto per le cose che vogliono davvero tenere intorno a sè.

252. Pozze di luce

L'illuminazione uniforme - la prediletta degli ingegneri dell'illuminazione - non serve alcuno scopo utile. Anzi, distrugge la natura sociale dello spazio e fa sentire le persone disorientate e senza limiti.

251. Sedie differenti

Le persone sono di dimensioni diverse; si siedono in modo diverso. Eppure c'è una tendenza nei tempi moderni a fare tutte le sedie uguali.

250. Colori caldi

I verdi e i grigi degli ospedali e dei corridoi degli uffici sono deprimenti e freddi. Il legno naturale, la luce solare, i colori vivaci sono caldi. In qualche modo, il calore dei colori in una stanza fa una grande differenza tra comfort e discomfort.

249. Ornamento

Tutti gli esseri umani hanno l'istinto di decorare i loro dintorni.

248. Piastrelle e mattoni morbidi

Come può una persona sentire la terra, o il tempo, o qualsiasi connessione con i suoi dintorni, quando cammina su superfici dure meccaniche e facili da pulire come l'asfalto, il calcestruzzo, le mattonelle architettoniche cotte a fuoco alto o miscele artificiali come la graniglia.

246. Piante rampicanti

Un edificio diventa finalmente parte del suo ambiente quando le piante crescono su parti di esso come liberamente crescono lungo il terreno.

245. Fiori rialzati

I fiori sono belli lungo i bordi dei sentieri, degli edifici, delle stanze all'aperto, ma proprio in questi luoghi hanno più bisogno di protezione dal traffico. Senza alcuna protezione, non possono sopravvivere facilmente.

244. Tetti di stoffa

Costruire tetti, muri e tende in tela ovunque ci siano spazi che necessitano di una luce più morbida o di un'ombra parziale in estate, o di una protezione parziale dalla nebbia e dalla rugiada in autunno e inverno. Costruiscili per essere ripiegati, con corde o fili per tirarli, in modo che possano essere facilmente aperti.

243. Sedersi sul muretto

In molti luoghi i muri e le recinzioni tra gli spazi esterni sono troppo alti; ma non avere alcun confine non rende giustizia alla sottigliezza delle divisioni tra gli spazi.

241. Luoghi per sedersi

Quando le sedute esterne sono posizionati senza considerare la vista e il clima, saranno quasi certamente inutili.

240. Finiture di mezzo pollice

Gli edifici totalitari e meccanici non richiedono finiture perché sono abbastanza precisi da farne a meno. Ma ottengono la loro precisione a un prezzo terribile: uccidendo la possibilità di libertà nel progetto dell'edificio.

239. Piccoli pannelli

Quando le finestre in vetro piano divennero possibili, si pensava che ci avrebbero messi in contatto più diretto con la natura. In realtà, fanno l'opposto.

237. Porte solide con vetro

Una porta opaca ha senso in una grande casa o palazzo, dove ogni stanza è abbastanza grande da essere un mondo a sé stante; ma in un edificio piccolo, con stanze piccole, la porta opaca è utile solo raramente.

236. Finestre che si aprono ampie

Molti edifici attuali non hanno finestre apribili e molte delle finestre apribili che vengono costruite non svolgono il lavoro che dovrebbero fare.

235. Pareti interne morbide

Una parete troppo dura o troppo fredda o troppo solida è sgradevole al tatto; rende impossibile la decorazione e crea echi vuoti.

234. Pareti esterne sovrapposte

La funzione principale della parete esterna di un edificio è quella di proteggere dalle intemperie. Può farlo solo se i materiali sono uniti in modo tale che cooperino per creare giunti impermeabili.

233. La superficie del pavimento

Vogliamo che il pavimento sia confortevole, caldo al tatto e invitante. Ma vogliamo anche che sia abbastanza duro per resistere all'usura e facile da pulire.

232. In cima al tetto

Ci sono pochi casi in cui gli architetti dell'architettura tradizionale non abbiano utilizzato alcun dettaglio del tetto per concludere l'edificio con un ornamento.

231. Abbaini

Come abbiamo visto nel pattern del tetto protettivo (117), il piano superiore dell'edificio dovrebbe trovarsi proprio all'interno del tetto, circondato da esso.

230. Calore radiante

Questo schema è una formulazione biologicamente precisa dell'intuizione che la luce solare e un fuoco caldo siano i migliori tipi di calore.

229. Lo spazio dei condotti

Non si sa mai dove si trovano i tubi e i condotti; sono sepolti da qualche parte nei muri; ma esattamente dove si trovano?

228. Scala voltata

In una tecnologia edilizia che utilizza materiali compressi il più possibile e esclude l'uso del legno, è naturale costruire le scale su un vuoto a volta, semplicemente per risparmiare peso e materiali.

227. Pilastri connessi

La forza di una struttura dipende dalla forza delle sue connessioni; e queste connessioni sono le più critiche di tutte agli angoli, soprattutto negli angoli in cui i pilastri incontrano i travi.

226. Il luogo della colonna

Colonne sottili, colonne magre, colonne che prendono la loro forma solo da argomenti strutturali, non creeranno mai un ambiente confortevole.

225. Cornici come bordi inspessiti

Qualsiasi membrana omogenea che abbia dei buchi tende a rompersi nei punti dei buchi, a meno che i bordi dei buchi siano rinforzati con uno spessore maggiore.

224. Porte basse

I portoni alti sono semplici e comodi. Ma una porta più bassa spesso è più profonda.

223. Imbotti profonde

Le finestre con un bordo acuto in cui il telaio si incontra con il muro creano un forte e accecante bagliore, rendendo scomode le stanze che servono.

222. Soglie basse

Una delle funzioni più importanti di una finestra è metterti in contatto con l'ambiente esterno. Se la soglia è troppo alta, ti taglia fuori.

221. Porte e finestre naturali

Trovare la giusta posizione per una finestra o una porta è una questione delicata. Ma ci sono pochi modi per costruire tenendo conto di questo.

219. Volte da pavimento a soffitto

Stiamo cercando una forma della volta del soffitto che possa sostenere un carico vivo sul piano superiore, formare il soffitto della stanza sottostante e generare il meno possibile flessione e tensione in modo che i materiali compressi possano essere utilizzati.

218. Muro a membrana

In una costruzione organica le pareti devono assumersi la loro parte dei carichi. Devono lavorare in modo continuo con la struttura su tutti e quattro i lati e agire per resistere al taglio e alla flessione e sopportare carichi in compressione.

217. Travi perimetrali

Se si concepisce e si costruisce una stanza posizionando prima le colonne negli angoli, e poi tessendo gradualmente le pareti e il soffitto intorno a loro, la stanza ha bisogno di una trave perimetrale intorno al suo bordo superiore.

216. Pilastri scatolati

In tutti gli edifici tradizionali e storici del mondo, le colonne sono elementi espressivi, belli e preziosi. Solo negli edifici moderni sono diventate brutte e senza significato.

214. Fondazioni come radici

Le migliori fondazioni di tutte sono quelle che imitano il modo in cui le radici degli alberi funzionano, dove l'intera struttura dell'albero si estende al di sotto del livello del suolo, creando un sistema che è completamente integrato con il terreno, lavorando in tensione e compressione.

212. Pilastri negli angoli

Abbiamo già stabilito l'idea che i componenti strutturali di un edificio dovrebbero essere congruenti con i suoi spazi sociali.

211. Dare spessore ai muri esterni

Abbiamo stabilito in MURI SPESSI (197), quanto sia importante per le pareti di un edificio avere "profondità" e "volume", in modo che il carattere si accumuli, in esse, con il tempo. Ma quando si tratta di progettare e costruire un edificio, si scopre che questo è abbastanza difficile da fare.

208. Irrigidimento graduale

La filosofia fondamentale alla base dell'utilizzo del linguaggio di pattern è che gli edifici dovrebbero essere adattati in modo unico alle esigenze individuali e ai siti; e che i piani degli edifici dovrebbero essere piuttosto morbidi e fluidi, per accogliere queste sfumature.

207. Buoni materiali

C'è un conflitto fondamentale nella natura dei materiali da costruzione nella società industriale.

206. Struttura efficiente

Alcuni edifici hanno strutture a colonne e travi; altri hanno pareti portanti con pavimenti a lastra; altri sono strutture a volta, cupole o tende. Ma quale di questi, o quale mistura di essi, è effettivamente il più efficiente? Qual è il modo migliore per distribuire i materiali in un edificio, in modo da racchiudere lo spazio, fortemente e bene, con la quantità minima di materiale?

205. La struttura segue gli spazi sociali

Nessun edificio si sentirà mai giusto per le persone che vi abitano, a meno che gli spazi fisici (definiti da colonne, pareti e soffitti) siano congruenti con gli spazi sociali (definiti dalle attività e dai gruppi umani).

163. Stanza all’aperto

Un giardino è il posto ideale per stendersi nell'erba, dondolare, fare croquet, coltivare fiori, lanciare una palla per il cane. Ma c'è un altro modo di essere all'aperto: e le sue esigenze non sono affatto soddisfatte dal giardino.
ridone.net::patterns
error: Content is protected !!